Il Trono di Spade, pro e contro di The Broken Man: i voti in anteprima alla puntata 6x7

di Giorgio Viaro - 07-06-2016

Occhio alla str**za voltafaccia



Momento di suspense: non partono i titoli di testa.

Mi viene il dubbio di aver sbagliato canale e di assistere a una replica serale di Linea Verde ambientata sui colli Euganei, tra vini frizzanti e salami, solo che invece di Patrizio Roversi c'è Ian McShane e invece di una cascina, una costruzione a punta che non so bene cosa diventerà (si scoprirà poi che non diventerà niente).

E invece no: è tornato il Mastino! Il colpo di scena mi ripaga di questa messa in scena bucolica un po' approssimativa, e soprattutto dello spaesamento indotto dal non sapere dove ci troviamo sulla mappa. Essendo un maniaco del controllo, ed essendo soprattutto Il Trono di Spade (topograficamente parlando) un casino, non sapere dove ci troviamo mi manda ai matti.

L'incognita geografica permette però l'ingresso di personaggi nuovi. In particolare c'è questo brillante cammeo di Ian McShane che in passato si è macchiato di crimini orrendi e ora fa il santone nei boschi, radunando la povera gente e facendola massacrare dal primo manipolo di pazzi che passano.

Bella lì, Ian.

Voto al cammeo di Ian McShane: 9. Molto figo che il Trono possa permettersi comparsate di questo livello.

Voto al ritorno del Mastino: 10. Alzi la mano chi non ama il Clegane brontolone.

Ma anche: voto 10 in generale a questa puntata, tra le più belle dell'intera serie. Mi sembra ormai assodata la tendenza stagionale: meno morti, più resurrezioni e ritorni - ovvero un ricambio continuo, e una corroborante confusione.

È in questa prospettiva che collocherei anche l'aggressione ad Arya, con il solito sistema Westeros per l'omicidio a sorpresa (presa al collo e coltellate al ventre) che è l'equivalente di quando nei film di mafia ti sparano al petto e poi ti finiscono con due colpi in testa mentre sei a terra. Fossimo nella season 3 Arya sarebbe spacciata, ma siamo nella 6 e gli autori non fanno nemmeno finta: potevano chiudere l'episodio sul suo tuffo in acqua, invece ce la fanno vedere che barcolla al mercato.

Comunque quella stronza voltafaccia dell'apprendista di Jaqen è il mio nuovo "Personaggio più odiato della serie", quindi voto 10 anche a lei (ho sempre bisogno di qualcuno da odiare con intensità quando guardo Il Trono).

Arrivati qui vorrei davvero dare un bel 2 a qualcuno, ma pure la scena con i fratelli Greyjoy mi è sembrata bellissima. Theon è nella classica situazione di quando vai in sala giochi con gli amici e sei l'unico senza gettoni (vi prego di notare la raffinatezza della metafora), e sua sorella fa una cosa bellissima, quella che dovremmo fare sempre con chi se la passa peggio di noi: si rifiuta di compatirlo. Gli dice: «Hai due possibilità. Farla finita. O reagire». E intanto lo pungola, lo spreme, fino a che non è certa che reagirà.

Voto 10, pure qui.

E siamo al momento della saputella, che…

No! Non è vero! Non c'è la saputella questa settimana! Gioia e tripudio!

Ora, è solo un'impressione mia, o negli episodi senza Daenerys (e Nasone) tutto sembra più leggero? Vogliamo ammettere che Il Trono ha un grosso problema di gestione della signorina Targaryen in Drogo, personaggio tragicamente monodimensionale?

Passiamo oltre, volevo giusto lamentarmi di qualcosa prima di ricominciare a cantare le lodi di questa puntata in cui, assieme al Mastino, torna pure Better call Bronn.

Come accoppiata comica, Jaime-Bronn è la migliore di tutta la serie, supera di slancio Tyrion-Varys. Jaime ha questa serietà romantica, una specie di dignità di casta, mischiata al dolore per i figli perduti, che il disincanto materialista di Bronn compensa alla perfezione.

E infatti come entrano in scena, arriva questo scambio di battute: «Hai molto più intuito di chiunque nell'esercito dei Lannister» - «È come dire che ho il cazzo più grosso di chiunque nell'esercito degli Immacolati».

Applausi.

Per quanto riguarda invece tutta la faccenda dell'assedio, rischiamo che lo scenario dei loro siparietti non cambi più per parecchio tempo, a meno che a Bronn non venga un colpo di genio (cosa per altro sempre probabile).

Restano da dire un paio di cose.

La prima, importante: Margaery, come avevamo intuito un po' tutti, non è diventata sul serio una Testimone di Geova, e con un bigliettino fa capire alla nonna che non ha nessuna intenzione di andare in giro a suonare campanelli e lasciare volantini sui parabrezza ancora a lungo.

La seconda, buffa: Olenna ha sempre una parola buona per Cersei. Il modo in cui ne fa tabula rasa senza quasi alzare lo sguardo dallo smartphone, è un momento di onestà così crudele e limpido, che mi aspetto in futuro una vendetta altrettanto degna.

Voto cumulativo: 7.

Voto a Tommasino che, sempre più frustrato nella sua pubertà, si è andato a lamentare col nonno: 2.

Chiudiamo con Jon, Davos e Sansa, che fanno il giro delle famiglie del Nord in cerca di alleati, dopo aver portato a casa la promessa che i Bruti li sosterranno.

A parte il solito problema che, tra Mormont e Glover, continuo a non avere un'idea chiara degli spostamenti, il ricevimento dei tre da parte della piccola Lyanna è un altro gran pezzo di televisione. I Mormont sono pochi, orgogliosi e fedeli, aggrappati a quel che resta del loro splendore. Non regalano il sostegno a nessuno, ma di fronte al buon senso di Davos («la vera battaglia riguarda i vivi e i morti»), concedono ciò che possono: 62 uomini, ciascuno dei quali, però, «vale per dieci». Questa bambina sola ma forte, depositaria dell'orgoglio familiare in mezzo al suo popolo e ai suoi consiglieri, mi commuove un po'. Spero di rivederla presto.

Ben diversa l'atmosfera dalle parti dei Glover, dove Lord Robett, a Sansa che gli ricorda i suoi doveri nei confronti degli Stark, risponde: «Mmm, Stark dove?».

Comunque i tempi sono maturi, la puntata numero 9 si avvicina, la battaglia sta per infuriare: Bolton contro Bruti. Chi vive, vedrà.

Clicca qui per i voti all'episodio 6x1

Clicca qui per i voti all'episodio 6x2

Clicca qui per i voti all'episodio 6x3

Clicca qui per i voti all'episodio 6x4

Clicca qui per i voti all'episodio 6x5

Clicca qui per i voti all'episodio 6x6

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti