Gli scandali che sono costati il posto in TV agli attori

di Marica Lancellotti - 07-11-2017

Frank Underwood è solo l'ultimo dei personaggi costretti a morire



A volte sono gli attori a decidere di lasciare lo show, per fare il salto di qualità nel cinema o per ragioni personali, altre volte è lo show a lasciare a casa loro. Argomento piuttosto scottante degli ultimi giorni: Kevin Spacey è stato da più parti accusato di molestie verso alcuni uomini, anche minorenni, fatto che sembra non aver lasciato altra scelta a Netflix che licenziarlo (o "sospenderlo" come i produttori di House of Cards hanno preferito commentare).

Non si parla qui, dunque, di quei personaggi che, per esigenze di trama, vengono uccisi, nè dei network che decidono di cancellare le serie tv: la gallery raccoglie i licenziamenti celebri dovuti a scandali accaduti nella vita reale.

Se il contenzioso tra Nicollette Sheridan e la ABC per il licenziamento da Desperate Housewives si è chiuso da poco dopo anni, quello tra Charlie Sheen e i produttori di Due uomini e mezzo è ormai storia passata su cui, però, l'attore è tornato nel corso di quest'anno a giustificare il proprio atteggiamento, attribuendolo a cause cliniche.

Michelle Rodrguez uno spirito indipendente che aveva già pattuito con i produttori di Lost «una sola stagione e poi voglio essere lasciata libera»? Tutte belle storie inventate per coprire la verità.... che potete scoprire sfogliando la gallery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti