Better Call Saul 3x02: «è stato un ritorno a casa»

di Marica Lancellotti - 19-04-2017

Gus Fring non è stato il solo personaggio di Breaking Bad che abbiamo ritrovato....



[Attenzione! Il testo contiene spoiler di Witness, la puntata 3x02 di Better Call Saul]

Un lungo ritorno a casa, così si preannuncia la terza stagione di Better Call Saul, spinoff di Breaking Bad. Gli annunci che hanno preceduto il debutto del 10 aprile su AMC non lasciavano troppo spazio a dubbi: era stato lo stesso Giancarlo Esposito ad annunciare che avrebbe vestito ancora una volta i panni del villain Gustavo Fring, e Bob Odenkirk si è spesso divertito a solleticare la curiosità del pubblico affermando che non sarebbe stato il solo protagonista della serie originale a tornare.

Così nella seconda puntata, Witness, entrambi hanno tenuto fede alla propria parola: i sospetti di Mike (Jonathan Banks) hanno portato direttamente Jimmy (Bob Odenkirk) nella tana del lupo, nel ristorante Los Pollos Hermanos, per far chiarezza su quella che ha tutta l'aria di un'attività di copertura. Ad aspettarlo, però, c'era qualcuno di molto più scaltro, il diabolico Gus Fring, che non c'ha messo molto prima di mandare all'aria il piano di Mike.

Se la scena dell'incontro tra Fring e Jimmy deve aver mandato in visibilio il pubblico, non pensate che il creatore di entrambi gli show, Vince Gilligan, abbia provato emozioni meno forti. Come ha raccontato in un'intervista: «Quando eravamo nel ristorante Twisters di Albuquerque, che usiamo come set per Los Pollos Hermanos, ho sentito la sensazione chiara del ritorno a casa. Ritrovare Giancarlo Esposito è stato meraviglioso. Gus Fring, per me, è la persona più furba e intelligente in ogni situazione. Ha un sesto senso infallibile, così quando Jimmy McGill arriva nel suo locale, anche se lui non è presente, probabilmente è nel suo ufficio, capisce subito che c'è qualcosa che non va. Jimmy non è in grado di tenergli testa: quando esce da Los Pollos Hermanos non ha la minima idea di cosa sia appena successo, del fatto che ha incontrato il capo dei capi. Ciò che trovo delizioso, per me e per i fan, assistendo a questa scena, è il vedere come due mondi si scontrano, soprattutto perchè conoscevamo solo quanto già visto in Breaking Bad».

Non solo Gus Fring, perchè nella puntata in questione c'è perfino un cameo di Victor (Jeremiah Bitsui) e, soprattutto, di Francesca (Tina Parker), colei che abbiamo conosciuto come la segretaria di Saul Goodman e che abbiamo visto in Witness più giovane, alla ricerca di un lavoro. «Per due anni ho sentito il fiato sul collo dei fan che chiedevano "Dov'è Francesca? Quando rivedremo la meravigliosa Tina Parker?"» ha raccontato Gilligan. «Così ora saranno tutti molto contenti di conoscere il suo passato. Ma credo che saranno altrettanto sconvolti nello scoprire quanto diversa sia Francesca in questa fase della sua vita rispetto agli eventi di Breaking Bad. Sembra una giovane donna meravigliosa e piena di speranza, un po' naif e una bravissima assistente. Ovviamente Saul Goodman sta per schiacciare tutto il suo entusiasmo e per prendere gli anni migliori della sua vita».

Per sapere cosa succederà a Francesca e se Jimmy McGill effettivamente finirà dietro le sbarre, come ogni indizio sembra suggerire, l'appuntamento è al 24 aprile con l'episodio 3x03 Sunk Costs.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Video

Commenti