Narcos: i nuovi re della droga sono pronti al debutto nella stagione 3

di Marica Lancellotti - 14-07-2017

«Agente Peña, quanto sa del cartello di Cali?»



Pablo è morto e, nel bene e nel male, un po' ci mancherà, non foss'altro per il volto ormai familiare di Wagner Moura che l'ha magistralmente interpretato per 2 stagioni.

Ora che la caccia sanguinosa a Escobar è finita, la DEA ha ancora molto da fare per smantellare l'impero colombiano della droga: la più ricca organizzazione del traffico di cocaina nel mondo, il Cartello di Cali, ha preso il sopravvento. Guidato da quattro potenti padrini, questo cartello opera in modo molto diverso da quello di Escobar, preferendo corrompere i funzionari governativi e tenere le proprie azioni violente lontane dai titoli dei giornali.

Ecco i Re: Gilberto Rodriguez Orejuela (Damian Alcazar), “il capo dei capi”, Miguel Rodriguez Orejuela (Francisco Denis), la mente dietro la nascita del Cartello di Cali, Pacho Herrera (Alberto Ammann) gestisce i contatti con i messicani e la distribuzione internazionale, Chepe Santacruz Londono (Pepe Rapazote) guida l’impero satellite della droga colombiana a New York City.

Non appena Gilberto annuncia un piano coraggioso per allontanarsi dall'attività, l'agente della DEA Javier Peña (Pedro Pascal) si affida all'aiuto delle forze dell'ordine americane e colombiane per abbatterlo. Questa stagione apre un mondo complesso e spietato di nuove figure.

Le regole sono cambiate per i narcos e i loro avversari, un fatto di cui molti non si renderanno conto fino a quando non sarà troppo tardi.

Le nuove 10 puntate della stagione 3 di Narcos saranno disponibili su Netflix a partire dal 1° settembre 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Video

Commenti