Addio a Martin Landau, l'indimenticabile comandante Koenig di Spazio 1999

di Marica Lancellotti - 17-07-2017

L'attore aveva 89 anni



Nella giornata di sabato è scomparso l'attore premio Oscar Martin Landau, ma la conferma è arrivata solo da qualche ora attraverso il suo agente.

Nato il 20 giungo 1928 a New York in una famiglia di immigrati austriaci, Landau aveva mosso i primi passi come attore alla fine degli anni '50, entrando nel cast, nel 1959, di Intrigo Internazionale di Alfred Hitchcock al fianco di Cary Grant. É stata la Tv, però, a dargli la notorietà: prima, dal 1967 al 1969, nella serie tv Missione Impossibile, poi, dal 1975 al 1977, nella serie tv fantascientifica italo-britannica Spazio 1999, dove ha ricoperto per entrambe le stagioni il ruolo indimenticabile del comandante Koenig.

Landau, però, doveva al piccolo schermo fortune e sfortune della sua carriera, in quanto al successo di Koenig era seguito un periodo alquanto lungo di piccoli ruoli e film di secondo piano nell'industria cinematografica. Come ebbe a dire lui stesso in un'intervista del 1994: «Qualunque regista cominciò a pensare che nessuno sarebbe andato al cinema per vedere qualcuno che avrebbe potuto guardare comodamente e gratuitamente in televisione».

Bisognerà aspettare molti anni infatti - il 1988 con Tucker-L'uomo e il suo sogno di Coppola e il 1989 in Crimini e Misfatti di Woody Allen - prima di rivedere Landau in pellicole degne di nota, ma nel 1995 riuscì addirittura a ottenere il premio Oscar per il suo iconico e sofferente Bela Lugosi in Ed Wood di Tim Burton.

Negli ultimi anni aveva continuato ad alternare il cinema alla Tv, dove, oltre a prender parte ad alcuni episodi di Entourage e Senza Traccia, aveva prestato la voce in un episodio dei Simpson.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti