Hilarie Burton accusa Ben Affleck di molestie. Lui chiede pubblicamente scusa

di Marica Lancellotti - 12-10-2017

L'interprete di One Tree Hill e Lethal Weapon ha denunciato un abuso subito nel 2003



Eppure era stato uno dei primi uomini di Hollywood a scendere in campo a favore delle colleghe, Ben Affleck. L'attore e regista, premio Oscar nel 2013 per Argo, martedì aveva postato su Twitter la propria rabbia per il caso del produttore Harvey Weinstein che sta sconvolgendo il mondo dello spettacolo, americano e non (sono implicate anche la nostra Asia Argento, la francese Léa Seydoux e la britannica Cara Delevingne), rammaricandosi pubblicamente sulla propria cecità durante tutti questi anni.

Sotto a quel post, però, è apparso poco dopo un commento che ricordava quella volta, nel 2003, in cui proprio Ben Affleck aveva toccato il seno della collega Hilarie Burton in diretta su TRL. La diretta interessata l'aveva dimenticato?

No, Hillarie Burton ricorda benissimo quel giorno e non ha mancato di condividere quel brutto episodio con i suoi follower nella giornata di ieri, 11 ottobre: «Non ho dimenticato. Ero solo una ragazzina quando si è verificato quell'incidente. Ho riso in quel momento ma avrei voluto piangere. Ragazze, sono così impressionata dal vostro coraggio. Con tutto il mio affetto».

L'ex stella di One Tree Hill, impegnata ora con la seconda stagione della serie Lethal Weapon, ha anche condiviso una clip in cui si vede il momento esatto dell'abuso; all'epoca dei fatti Hilarie Burton aveva appena 21 anni.

Ben Affleck, inchiodato dalla prova video, non ha potuto che rispondere alla collega, porgendo via Twitter le sue pubbliche e sentite scuse.

Non è finita qui, però, perchè l'ex Strega Rose McGowan ha accusato Affleck di connivenza nei confronti di Harvey Weinsten: secondo l'attrice lui ha sempre saputo degli abusi ai danni di tante donne - anche all'epoca del film Will Hunting - Genio Ribelle (1997, regia di Gus Van Sant) con cui Affleck ha vinto il suo primo Oscar per la sceneggiatura - ma, come l'amico e collega Matt Damon, non ha mai parlato per paura di ritorsioni da parte dell'uomo che è stato produttore di tanti suoi progetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Video

Commenti