Il Trono di Spade, Emilia Clarke approva la scelta di mostrare scene di nudo: «Il piacere fa parte della vita»

di Marica Lancellotti - 22-11-2017

L'interprete di Daenerys Targaryen si è detta stanca dell'ossessione del pubblico per i momenti hot



Emilia Clarke ha - ancora - qualcosa da dire sulla questione "nudità e sesso" nel Trono di Spade.

L'interprete di Daenerys Targaryen, diventata famosa anche per le sue scene hot con (o senza), via via, Jason Momoa, Michiel Hiusman e Kit Harington, si è lasciata andare a una riflessione, o piuttosto, si direbbe, a uno sfogo. Intervistata da Harper's Bazaar, la Clarke ha dichiarato: «Cominciano a darmi fastidio commenti del tipo "Le visite ai siti porno sono crollate quando Il Trono di Spade è tornato in onda". Io penso: "E allora The Handmaid's Tale?" Adoro quella serie, ho pianto quando è finita la prima stagione perchè non avrei potuto vedere altre puntate per un po'. E ci sono un sacco di scene di sesso e di nudo».

«Ci sono tantissime altre serie tv che ruotano intorno a una cosa del tutto naturale: le persone fanno l'amore per provare piacere, è parte della vita» ha concluso Emilia Clarke.

Per lei, come ha spiegato, mostrare il proprio corpo, a maggior ragione nudo, ha un significato particolare: «Il mio aspetto fisico non è "canonico" per Hollywood. Non sono la Giulietta che si muove leggera, il mio aspetto mi fa ottenere più facillmente le parti da nonna saggia o da prostituta che ha visto giorni migliori. Ma è stato proprio questo a farmi capire che, se volevo parti da protagonista e prestigiose, dovevo essere un'attrice migliore di tante altre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti