Robin Wrght sul trono di House of Cards. Ecco le prime impressioni da set

di Attilio Palmieri - 11-06-2018

La serie che ha riportato all'attenzione degli spettatori la politica americana sta per tornare con la sua annata finale



Quasi un anno fa è scoppiato uno dei terremoti più devastanti del mondo dello spettacolo americano, che a partire dal "caso Weinstein" ha colpito tantissime persone, prevaricatori smascherati da vittime che hanno finalmente trovato il coraggio di parlare. Uno di questi è stato Kevin Spacey, star hollywoodiana di primo livello e soprattutto protagonista indiscusso di House of Cards. Inizialmente la reazione di Netflix è stata quella di cancellare la serie, ma poi c'è stato un ripensamento e trattandosi di uno dei suoi prodotti di punta, è stato deciso di dare allo show una stagione conclusiva senza la partecipazione di Kevin Spacey, il quale è stato immediatamente licenziato.

In questa ultima stagione, quindi, Robin Wright dovrà prendere le redini della serie a tutti i livelli, sia perché con l'uscita di Spacey è rimasta la star principale dello show, sia perché dal punto di vista narrativo diventerà il principale punto d'attenzione del racconto.

A questo proposito ecco anche le dichiarazioni di Ted Sarandos: "Spacey ha riconosciuto tutte le accuse e esse facevano di lui un potenziale criminale. La parte più difficile è stata trovare una soluzione per le 300 persone che lavorano allo show. Perché tutti devono essere puniti per colpa di una sola persona? Allora ci siamo riuniti e abbiamo proposto a Robin di prendere il controllo della serie e diventarne la protagonista. La cosa è piaciuta subito a tutti e siamo stati in grado di andare avanti rapidamente. Naturalmente il lancio dell'ultima stagione è leggermente posticipato, ma siamo convinti che questa sia comunque una risoluzione positiva per i fan rispetto alla cancellazione della serie."

Fonte: Vulture

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti