The Walking Dead 7x12, la recensione dell'episodio "È giunto il momento"

di Andrea Facchin - 07-03-2017

Rick e Michonne alla ricerca di armi e provviste, più innamorati che mai…


VAI ALL'EPISODIO VEDI ALTRE RECENSIONI


Innamorati, sempre di più. Rick e Michonne sono i protagonisti assoluti dell’episodio di questa settimana di The Walking Dead, in cui, tra uno zombie e l’altro, non smettono nemmeno per un secondo di guardarsi con occhi a cuoricino.

Non vedevamo Grimes così in vena romance da parecchio, anzi forse non l’abbiamo mai visto. Michonne sembra essere la sua metà perfetta, ed è con lei che l’ex sceriffo parte alla ricerca delle armi e delle provviste da consegnare, come da accordi, a Jadis e al suo gruppo della discarica, per far sì che anche loro si uniscano alla battaglia contro Negan.

Lato rosa a parte, la puntata è caratterizzata da un gradito ritorno: gli zombie. Ce ne sono tanti e allora non sorprende che l’episodio sia diretto da Greg Nicotero, perché solitamente quando è lui il regista lo show si ricorda di essere il racconto di un’apocalisse zombie e i non morti tornano al centro dell'azione. Il teatro stavolta è un ex parco giochi in decadenza e abitato da vaganti, tipico quadretto horror. Rick e Michonne lo trovano quasi per caso, ma è come una miniera d’oro perché contiene numerosi rifornimenti.

Per portaseli via serve naturalmente liberarsi delle creature, non prima però di concedersi una cenetta a lume di candela improvvisata. Esemplare il fatto che tra i due sia Rick quello intenzionato a prolungare la gita fuori porta: improvvisamente, la guerra contro i Salvatori può aspettare. Innamorati si sta troppo bene e il contrasto tra tenerezze e risatine della coppia e il mondo che li aspetta fuori è percepibile.

Di zucchero ce n'è tanto, ma l’azione ha bisogno di innescarsi altrimenti parleremmo della puntata più da sopa opera e noiosa della storia della serie. Così, ecco il piano per ripulire il parco dagli zombie e portarsi via tutto. Rick e Michonne hanno il controllo della situazione e quasi fanno a gara a chi elimina più walkers. Il giochino, però, rischia di prendere una brutta piega, con Rick che per poco finisce divorato.

Tranquilli, è impossibile perderlo prima del faccia a faccia con Negan e la spedizione si conclude per il meglio. Il ritorno è il momento delle riflessioni. Michonne è preoccupata per il futuro, teme di non riuscire a sopportare di perdere Rick. Lui la illumina con un discorso ispirato, pareggiando quello con cui lei l’aveva convinto a ribellarsi ai Salvatori nel midseason finale.
Tornati alla discarica, Jadis fa la preziosa, le armi non sono abbastanza. Dovessimo scommettere sulla lealtà del nuovo gruppo, non punteremmo nemmeno cinque centesimi. E anche Rosita è sempre più spazientita e nervosa. Tanto che, stufa dei continui rimandi, decide di reclutare Sasha a Hilltop e partire con lei all’assalto di Negan. Per un viaggio di sola andata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti